Fuoco, l’elemento dell’estate e le verdure amare

L’energia propulsiva della Primavera ha ormai lasciato il posto a quella focosa dell’Estate, in cui il tripudio di colori e di frutti la fa da padrone sulla scena di Madre Natura e con questo l’energia Fuoco.

L’energia del Fuoco , nella Medicina Tradizionale Cinese, è collegata sia al cuore, il quale svolge la funzione di Imperatore, che al pericardio, che invece è la sua Guardia del Corpo.

Inoltre tale energia si lega anche all’intestino tenue, che è considerato il Ministro dell’Accettazione, che ha la funzione di separare il puro dall’impuro, assimilando più sostanze nutritive possibili.

La fase dell’energia Fuoco corrisponde alla giovinezza, è legata al periodo della massima espansività dell’individuo, in cui si attua la ricerca e lo sviluppo delle proprie capacità. Il momento della giornata è il Mezzogiorno e il punto cardinale è il Sud.

Altre parti del corpo associate a tale energia sono i vasi sanguigni, con tutto il processo della circolazione centrale e periferica, i vasi linfatici, la carnagione e la lingua. Quindi è facile riscontrare problemi di pressione quando l’energia Fuoco in disequilibrio.

STAGIONE estate
CLIMA caldo
COLORE rosso
EMOZIONE gioia, tranquillità, gentilezza
MENTE SPIRITO mente brillante e radiosa, comprensione intuitiva, senso di appartenenza
SAPORE amaro
ODORE bruciato
CEREALI mais, amaranto, quinoa
VERDURE verdure a foglia larga, insalate, alga wakame, alga nori
LEGUMI fagioli azuki, borlotti

Come potete vedere dallo schema di riepilogo, il sapore associato è l’Amaro e quindi una delle verdure più indicate in questo periodo sono le cicorie.

Ecco il foto il risultato di una doppia cottura di cicorino in acqua bollente e poi in padella con aglio e mandorle, a formare dei nidi … da cui spiccare il volo!!

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti ai canali di Ojas Kitchen ;-)